Montalcino Panorama

C’è un borgo alle pendici del Monte Amiata che domina tre vallate (dell’Asso, dell’Ombrone e dell’Arbia) ma soprattutto che domina la scena italiana, e non solo, del buon vino: si tratta di Montalcino. Il borgo è infatti circondato dai moltissimi ettari dei famosi vigneti che producono il dolce nettare dell’uva. Il Brunello, nome del vino del paese, si ottiene da vigneti di solo Sangiovese derivanti dall’idea di Ferruccio Biondi Santi nel 1888.

Si hanno notizie del piccolo borgo sin dagli inizi del X secolo. La struttura e le basi del paese sono rimaste pressoché intatte sin dai tempi antichi e infatti il turista può ammirare tutta la bellezza e unicità del luogo. Costruito in cima ad una collina, Montalcino ha costituito un centro operativo di rilievo sia per la Repubblica di Siena che, successivamente, per quella Fiorentina.

Cosa vedere a Montalcino

Iniziamo il nostro viaggio nello splendido borgo. Il fulcro centrale del paese è sicuramente la Piazza del popolo. Piazza tipicamente medioevale che non è cambiata durante gli anni e nella quale si può scorgere il bellissimo Palazzo dei Priori. Anch’esso ha origini chiaramente medioevali dal quale emerge una torre che “controlla” la piazza. Nelle vicinanze troviamo il Duomo, nominato anche la Cattedrale del Santissimo Salvatore. Questo edificio è stato costruito nel XIX secolo sulle orme di una antica chiesa, ed è un incredibile esempio di stile neoclassico.

Non lontano dalla piazza c’è anche il Museo Civico e Diocesano. All’interno vi sono meravigliose opere d’arte dei maestri Sano di Pietro, Ambrogio Lorenzetti Luca di Tommé e molti altri. E’ presente anche un crocifisso bronzeo del Gianbologna. L’altro punto focale è sicuramente la fortezza. Situata nella sommità del paese, lo vigila silenziosamente. Bellissima struttura rimasta intatta dai tempi medioevali permette ai turisti di avere delle panoramiche pazzesche sull’Amiata e sulle crete senesi.

A circa 10 minuti di distanza dal borgo, è consigliato visitare anche la stupenda chiesa di Sant’Antimo. Montalcino è veramente una perla incastonata tra il verde della Val d’Orcia e il nettare dell’uva. Ci sono moltissime possibilità di fare foto indimenticabili e di bere dell’ottimo vino. Le varie strutture ricettive e le cantine del paese hanno esperienza da vendere nel consigliare ai viandanti le migliori combo tra cibo e bevande. Il paese offre anche intrattenimenti e eventi durante l’anno che non fanno altro che aumentarne la sua notorietà.

Eventi e tradizioni

Iniziamo dalla festa in onore della Maria del SS Soccorso, patrona di Montalcino. Questa viene celebrata l’otto di Maggio. In estate si hanno invece due rinomati eventi. Il primo è il Jazz Wine, festival di musica jazz con alcuni importanti musicisti contemporanei svolto all’interno della fortezza. Il secondo è il Festival Internazionale di Montalcino. Questo festival tratta eventi musicali itineranti che cambiano località di anno in anno in modo tale da far scoprire, o riscoprire, ai turisti alcuni posti incredibili della Valle dell’Orcia.

Un altro evento molto noto, anch’esso svolto all’interno della fortezza, è la “settimana del miele di Montalcino” dove è possibile incontrare le migliori raccolte di miele nostrano e internazionale. Molto folcloristico è invece la sagra del tordo, il quale si svolge nell’ultima settimana di ottobre. Riprendendo le origini e le tradizioni in cui i cacciatori e falconieri si addentravano nei boschi per procacciarsi la cena, la quattro contrade del paese si sfidano in una gara spettacolare di tiro con l’arco. Il tutto è adornato da un caratteristico corteo storico.

Montalcino è molto di più del paese del Brunello. C’è un incontro tra arte, storia, cultura, natura e musica che non ha eguali. Ci troviamo nel mezzo del patrimonio Unesco della Val d’Orcia e il turista può inebriarsi grazie alla bellezza degli scorci mozzafiato, dei tramonti, della pace nella campagna e perché no, di uno dei migliori vini a livello italiano.

Scopri dove dormire a Montalcino e i migliori ristoranti ed enoteche dove mangiare.

Tra le strutture ricettive consigliate citiamo la Villa del fattore, Minnie’s Cottage Toscana, Minnie’s Cottage L’Olivo Gino,

Link utili

La Fortezza di Montalcino

Scopri di più sulla fortezza di Montalcino

Abbazia di Sant'Antimo

Scopri di più su questa meravigliosa Abbazia

Santuario della Madonna del soccorso

Scopri di più sul Santuario

Museo del Brunello e del vetro

I musei di Montalcino